Pronti all'avventura alla scoperta di:

- BASILICA DEL SANTO SEPOLCRO Situata in una posizione strategica tra due antichi ed importanti assi di comunicazione viaria, l'adriatica e lavia Traiana, che conduce a Roma, la basilica è stata meta di transito per i pellegrini diretti inTerra Santae per i crociati in viaggio, dalporto di Barletta, versoGerusalemme. All'interno è conservato ilTesoro proveniente dalla città di san Giovanni d’Acri, tra cui una Croce patriarcale contenente tre pezzi della Croce di Cristo, portati a Barletta dal patriarca Randulfus.

santo sepolcrocorso Vittorio Emanuele. Ingresso libero

- TEATRO CURCI Piccolo gioiello situato di fronte al Palazzo di città, sorto agli inizi dell'Ottocento e dedicato successivamente al musicista barlettano Giuseppe Curci.

teatro curcicorso Vittorio Emanuele. Visita su prenotazione

- CATTEDRALE DI SANTA MARIA MAGGIORE Il fulcro dell’antico Borgo marinaro racchiude in sé antiche preesistenze di età pagana e paleocristiana, su cui dal 1126 fino al XIV secolo è stato costruito l'edificio che si presenta come un organismo complesso e non unitario, composto da una parte anteriore tipicamente romanica e quella posteriore di spiccati caratteri gotici.

cattedrale barlettapiazza Duomo. Ingresso libero

- CASTELLO Suggestiva fortificazione a ridosso del mare, risultato architettonico di una serie di stratificazioni dovute al susseguirsi di diverse dinastie al potere, succedutesi dall'XIalXVIII secolo. Un particolare sguardo al Museo Civico e al Lapidario, dove è conservato il busto di Federico II di Svevia.

castello svevo barlettapiazza Castello. Ingresso e visita a pagamento

- CANTINA DELLA SFIDA Secondo tradizione, è il posto nel quale si sarebbe consumata l'offesa da parte del cavaliere francese Guy de La Motte ai danni dell'onore degli italiani. Ne seguì la più famosa Disfida del 1503, che vide vittoriosa la compagine del capitano Ettore Fieramosca.

cantina disfidavia Cialdini. Ingresso libero

- PINACOTECA GIUSEPPE DE NITTIS All'interno del palazzo seicentesco, inizialmente di proprietà dell'aristocratica famiglia della Marra, si possono ammirare i meravigliosi quadri del pittore impressionista barlettano Giuseppe De Nittis.

pinacoteca 1

pinacoteca 2via Cialdini. Ingresso e visita a pagamento

- CHIESA DEI GRECI Meraviglioso esempio di chiesa greca locale con l'iconostasi, unica nel suo splendore rappresenta il fulcro dell’antico quartiere greco.

chiesa dei grecivia Madonna degli Angeli. Visita su prenotazione

- COLOSSO Simbolo e custode della Città, è una statua bronzea di oltre cinque metri, unica in Italia esposta agli agenti atmosferici, raffigurante un imperatore di Costantinopoli, secondo la tradizione Eraclio.

colosso di barlettacorso Vittorio Emanuele

- CANNE DELLA BATTAGLIA Sito archeologico fuori dalle mura cittadine, divenuto celebre per la battaglia tra romani e cartaginesi. Si può passeggiare tra i resti della cittadella, visitare l'Antiquarium , ammirare le innumerevoli tracce dei ritrovamenti archeologici, scoprire la vicina necropoli e l'antichissima fornace Bertocchi.
canne della battagliaCanne della Battaglia. Ingresso e visita a pagamento

- CASTEL DEL MONTE Edificio del XIII secolo fatto costruire dall'imperatore Federico II a 18 km dalla città di Andria, situato su una collina della catena delle Murge occidentali, a 540 metri s.l.m. Dal 1996 è inserito nell'elenco dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

castel del monteCastel del Monte. Ingresso e visita a pagamento

...e tanto altro ancora
sia in città che nel territorio circostante!!!

Possibilità di itinerari, percorsi personalizzati o semplice visite a pagamento intra o extra moenia, accompagnati dalle guide turistiche dell'Associazione di Barletta "Aufidus".

per info: 329/8449777 (Michele Cantatore) - 320/6184141 (Ilaria Germano)

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

su Facebook: Associazione d'Informazione Turistica